Campagne payperclick: sono utili o solo una perdita di denaro?

Diciamo subito che le campagne payperclick possono essere molto rischiose se non pianificate con strategie ben studiate. Ma perché allora un’azienda dovrebbe scegliere questo strumento? Perché delle volte farsi pubblicità in modo diretto con la garanzia di essere subito visibili è l’unica opzione, come nel caso in cui si decida di immettere sul mercato un nuovo prodotto o servizio e si voglia rendere il più velocemente possibile partecipe il proprio target di riferimento.

Sono moltissime le aziende che utilizzano, per esempio, AdWords per posizionarsi in modo efficace sui motori di ricerca. Il rischio? Se non si sa gestire bene la campagna è quello di spendere davvero tantissime risorse in termini di denaro, ma anche di tempo. Sono i click che si pagano e se a cliccare è qualcuno solo incuriosito, o peggio, deviato dall’annuncio, abbandonerà il sito all’istante, il che non torna assolutamente utile.

Se non si è certi di poter mettere a punto una strategia davvero efficace è bene non buttarsi nel mare magnum delle campagne payperclick. A quel punto la cosa migliore da fare è quella di rivolgersi a un’agenzia che sia in grado di studiare il caso e di improntare una campagna sulle necessità dell’azienda. Il vantaggio delle PPC è che sono facilmente misurabili, quindi se ci si mette nelle mani di un’agenzia correggere il tiro, nel caso i risultati non arrivino immediatamente, diventa non solo possibile ma anche semplice.

Webmaster-pro ha lunga esperienza nelle campagne payperclick, contattaci se vuoi ulteriori informazioni.

[easy-contactform id=370 modal=”Contattaci!”]



Autore: Webmaster Pro
Webmaster manager, Consulente Web Marketing, SEO e Social Media Marketing. Consulenza e Servizi utili per impostare la migliore strategia di Promozione sul Web

Lascia un commento

0

Your Cart